Open/Close Menu
Wedding Planner

La nostra Wedding Planner spiega come si organizza l’entrata in Chiesa

Una delle domande che mi vengono poste più frequentemente dalle mie spose è:
……come entrerò in Chiesa, il giorno del mio matrimonio?? I parenti mi aspetteranno sul
sagrato, oppure all’interno? Partirò da casa con il bouquet, oppure me lo darà mio marito al mio arrivo alla cerimonia?

Ragazze, non preoccupatevi: non esiste un modo giusto o sbagliato, semplicemente è una questione di
preferenze. Innanzitutto, lo sposo deve sempre arrivare in anticipo ; a lui il compito di accogliere gli invitati all’ingresso della Chiesa.

Nel corteo tradizionale, che è anche quello che io preferisco, lo Sposo attende la sua futura moglie all’altare. Per
questo, entrerà porgendo il braccio sinistro alla sua mamma, e dopo di lui faranno il loro ingresso i testimoni. Gli invitati saranno tutti all’interno
della Chiesa ( a destra quelli di lui, a sinistra quelli di lei ). All’arrivo della sposa ( non più di 10-15 minuti di ritardo!!!) , il papà le aprirà la portiera e l’aiuterà a scendere dall’auto. Porgendole il braccio sinistro, l’accompagnerà all’altare, dove il futuro marito sarà in attesa.
Sollevandole il velo e dandole un bacio sulla fronte, consegnerà simbolicamente la figlia al futuro genero, che prenderà la sua mano e la bacerà sulla guancia.

E i paggetti e le damigelle?? Chiaramente la loro entrata è legata a quella della sposa. I paggetti ( oppure un paggetto ed una damigella) partiranno prima della sposa, reggendo il cuscinetto con le fedi, ed un piccolo bouquet (oppure un cestinetto contenente petali).

In caso le damigelle fossero di età simile a quella della sposa, si può organizzare l’entrata “all’americana”:

per prime entreranno loro, in coppia se sono in numero pari, oppure in fila una per volta se dispari.

Nel caso lo sposo volesse dare personalmente il bouquet alla sposa
.(essendo il suo ultimo regalo da fidanzati ed il primo da neo sposini)
l’attenderà al di fuori della Chiesa.
Al suo arrivo, le verrà aperta la portiera e sarà aiutata a scendere dall’auto. Il futuro marito la bacerà sulla guancia, la sposa darà il suo piccolo bouquet alla mamma o ad una testimone, e prenderà il vero bouquet, che le porgerà lo sposo. Dopodichè, con la partenza della marcia nuziale, farà il suo ingresso accompagnata dal padre, preceduta da paggetti e damigelle .

Lo sposo entrerà dopo di lei, al braccio della mamma. Entreranno poi il padre dello sposo con la madre della sposa, ed
il corteo verrà chiuso dai testimoni.

Un’altra possibilità, sarebbe di entrare insieme, sposa a sinistra e sposo a destra, anche se nel Bon Ton questa possibilità non viene contemplata.